Dedicato a chi ama viaggiare come noi.
Utility
Il check up per il tuo scooter. Prevenire oggi per viaggiare al massimo domani.
Ok, lo diciamo spesso: la manutenzione per il tuo scooter elettrico costa circa 45 € ogni anno (contro le centinaia per uno scooter endotermico). Ma quali sono i controlli da fare? A chi rivolgersi? E soprattutto, come mantenere il tuo e-scooter sano e in forze?

Ecco l’ABC per una manutenzione perfetta.

Tagliandi: quando e dove?

Che tu abbia un S1, un S2, un S3 o un e-scooter EVOlution, devi eseguire il primo controllo a 1.000 Km e, successivamente, una volta ogni 3.000 Km percorsi. Anche se non arrivi a percorrere 3.000 Km/anno, ti consigliamo di eseguire comunque un tagliando di controllo ogni 12 mesi, presso uno dei centri autorizzati Askoll, dove, oltre freni, pneumatici e sistema di illuminazione (di cui parliamo tra poco) verranno controllati anche cinghie di trasmissione, cuscinetti dello sterzo, forcella anteriore e ammortizzatore posteriore, il cavalletto e tutti i dispositivi di fissaggio.

Freni a prova di terreno bagnato.

Quando parliamo di manutenzione dei freni, essenzialmente ci riferiamo a livelli dei liquidi e usura delle pastiglie.

Hai davanti a te il tuo eS? Ok, nella parte destra del manubrio dovresti vedere un piccolo serbatoio nero. Trovato? Ecco, lì dentro c’è il liquido dei freni. Puoi controllarne il livello ogni volta che vuoi, guardando attraverso l’oblò d’ispezione. Capirai così se puoi salire in sella al tuo scooter e partire per nuove avventure o se è il caso di fare un pit-stop in uno dei centri di assistenza sparsi per la nostra Penisola.

Indicativamente, il liquido dei freni si deve sostituire ogni 4.000 km o ogni due anni, ma un’occhiata ogni tanto al serbatoio non fa mai male.


Askoll tip: se il livello del liquido è scarso, non rabboccare subito il serbatoio, ma prima controlla lo stato d’usura delle pastiglie e del disco freno oppure cerca di capire se siano presenti eventuali perdite.


Ok, passiamo alle pastiglie dei freni. Come negli scooter endotermici, si dovrebbero sostituire ogni 8.000 km o ogni 3 anni; ma ognuno di noi ha una guida particolare: c’è chi spinge tanto sull’acceleratore, chi frena all’ultimo secondo e chi mantenendo una velocità costante, riesce a frenare con più grazia e meno veemenza. Per questo, ti consigliamo di fare un controllo delle pastiglie dei freni ogni volta che vai a sostituire il liquido.

Tutto è illuminato.

Cosa succede se i fari non vanno al massimo? Beh, qui dobbiamo distinguere tra chi è dotato di illuminazione alogena e chi possiede un sistema LED.

S1 ed S2 montano delle lampadine H8 da 350W, che puoi sostituire da solo, aiutandoti con la chiave che trovi nel sottosella del tuo scooter. Basta un po’ di attenzione affinché la lampadina sia posizionata correttamente e il gioco è fatto.

Discorso diverso per S3 e gli scooter della gamma EVOlution. Loro sono dotati di illuminazione LED che non occorre sostituire se non in particolari casi (spesso a conseguenza di incidenti): a quel punto, deve essere cambiare il tutto faro.

Lo stesso discorso vale per Il gruppo ottico posteriore, gli indicatori di direzione e la luce porta targa: le luci LED sono integrate nella struttura del veicolo. Qualora avvenisse un incidente, per la loro sostituzione devi rivolgerti a un punto di assistenza autorizzato.

Sotto pressione (ma non troppo): parola agli pneumatici.

“Sono un chiodo entrato per sbaglio
Nella ruota di una bicicletta
Non me ne posso andare, non mi posso muovere, non posso scappare
L'aria spinge mi porta a lasciare la presa
Ma resto aggrappato e continuo a girare”

Così canta un gruppo indie italiano in una delle sue canzoni più conosciute (Chiodo fisso degli Eugenio in Via di Gioia… Dateci un ascolto) e bene rende l’idea di quello che succede agli pneumatici dei nostri scooter. Sono tubeless, ovvero non hanno una camera d’aria. Questo permette in primis un minore attrito, ma soprattutto una maggiore sicurezza in caso di foratura. Infatti, quando un piccolo oggetto contundente viene a contatto con i nostri pneumatici, viene trattenuto, facendo quasi da tappo. Così la perdita di pressione è lenta e minore sarà il rischio di rimanere con la gomma a terra all’improvviso. Avrai tutto il tempo per recarti in un centro assistenza autorizzato per sostituire lo pneumatico.

Askoll Tip: controlla regolarmente la pressione degli penumatici. Per S2 ed S3 equivale a 2 bar per la ruota anteriore e 2,8 bar per quella posteriore (in S1, invece, la pressione è rispettivamente di 2 bar e 2,5 bar).
Verificala regolarmente e a freddo: una pressione errata provoca un’usura anomala degli pneumatici e rende la guida pericolosa.


Quando, invece, bisogna sostituirli?

Gli pneumatici sono dotati di indicatore di usura e la sostituzione deve essere effettuata appena tali indicatori sono visibili sul battistrada.

Consigli per una perfetta pulizia del tuo e-scooter.

È arrivato il momento di pulire il tuo compagno di viaggio. Quante volte hai rimandato? Non preoccuparti, lo abbiamo fatto anche noi. Ora, è il momento giusto per rimediare, imparando poche, semplici regole che ci aiuteranno ad avere uno scooter sempre al top!

1.      Non lasciare lo scooter sporco per troppo tempo

2.      Puliscilo con acqua tiepida, shampoo e un panno morbido

3.      Evita di pulirlo sotto i raggi del Sole (soprattutto in estate): la luce diretta potrebbe asciugare velocemente lo shampoo, arrecando danni alle vernici.

Se prevedi un lungo periodo di inattività del veicolo, prima di chiuderlo nel garage, effettua una pulizia generale. A proposito di inattività…

… In letargo per l’inverno: come prepararsi?

Se utilizzi lo scooter solo nelle stagioni più calde, nei mesi più freddi, tienilo protetto in luogo coperto, parcheggiandolo sul cavalletto per evitare che le ruote restino a contatto con il terreno nella stessa posizione e coprilo con un telo. Non prima, però, di aver estratto le batterie: soffrono il gelo (parliamo di quando la temperatura scende sotto lo zero) e potrebbero subire uno shock termico.

 

Questo è il vademecum della manutenzione del tuo scooter elettrico: per tutte le operazioni (a eccezione della sostituzione della lampadina alogena di S1 ed S2) ti consigliamo caldamente di leggere il libretto d’uso (lo trovi qui) e di rivolgerti al centro assistenza autorizzato più vicino a te.