Chiedi pure, abbiamo tutte le risposte.
In questa sezione troverai le nostre risposte alle tue domande più frequenti sui prodotti e i servizi Askoll.
Scooter elettrici
Che differenze ci sono tra S1 ed S2?
Gli scooter S1 ed S2 sono entrambi scooter 100% elettrici a zero emissioni. Le differenze principali sono: * il primo è monoposto il secondo consente di trasportare anche un passeggero * il primo è equipaggiato di serie con una batteria agli ioni di litio mentre il secondo con due * il primo eroga una potenza pari a 1500 W il secondo pari a 3000 W * il primo ha una coppia max di 100 Nm alla ruota, il secondo di 130 Nm alla ruota Inoltre S2 è corredato con uno spazioso vano anteriore portaoggetti di serie munito di presa da 12V, utile anche per la ricarica del cellulare
Che differenze ci sono tra S2 ed S3?
S2 ed S3 sono scooter pratici e maneggevoli, biposto e con la doppia batteria di serie. ciò che li distingue è la potenza e il tipo di classe veicolo: lo scooter S3 è di classe L3 ed è paragonabile ad un 100CC quindi è un veicolo con targa tipo motociclo, l’S2 rientra nella classe L2 ed è paragonabile ad un 50CC quindi un veicolo ciclomotore con il targhino.
Anche il modello S3 è un ciclomotore (equivalente a un 50cc)?
S3 è equiparabile a un 100cc endotermico: raggiunge i 70 km/h e, con una ricarica, puoi percorrere fino a 90 km. Al contrario di S1 ed S2, con S3 puoi circolare anche nelle strade extraurbane (tangenziali e autostrade escluse) e, per guidarlo, è necessarie la patente B.
Qual è la differenza sostanziale tra la gamma eS e la Spro? Tra l'S3 e l' Spro70 per esempio?
La gamma Spro è dedicata a una clientela professionale dotata di partita IVA (società di delivery, food e non, servizi di security e safety, e molte altre realtà): sono veicoli, 100% elettrici, dotati di particolari accorgimenti più funzionali all'attività professionale per cui sono impiegati. Ai nostri clienti privati sono dedicati S1, S2 ed S3.
Esistono scooter con cui si può viaggiare senza assicurazione e casco?
In Italia gli unici veicoli che possono circolare senza assicurazione e bollo sono le biciclette elettriche che hanno una velocità massima di 25 km/h; un motore con potenza massima di 250 Watt e che abbiano pedalata assistita, non autonoma. Tutti i veicoli che hanno velocità e/o potenza del motore maggiori devono essere targati e assicurati. In commercio ci sono degli "scooter" che in realtà sono delle biciclette elettriche modificate a cui sono state date le sembianze di uno scooter e a cui è stato aggiunto un acceleratore manuale. Se viene montato l’acceleratore manuale si tratta di un motorino e bisogna metterlo in regola con targa e assicurazione.
Quanti km posso percorrere con una ricarica?
Lo scooter elettrico S1 ha un’autonomia che può raggiungere i 40 km, S2 fino a 71 km, mentre S3 ha un'autonomia fino a 96 km (secondo 168 / 2013 CE).
È vero che con il freddo l'autonomia dello scooter si riduce?
Le batterie agli ioni di litio risentono del freddo, per questo, nei giorni più freddi dell'anno, consigliamo di estrarle dal veicolo e tenerle in un ambiente indoor (in casa per esempio): In questo modo, quando vengono reinserite nello scooter, alla partenza non subiscono il classico “crollo” di autonomia, cosa questa che avverrebbe se si partisse con le batterie che sono rimaste all’aperto a temperature sotto lo zero.
Che durata hanno le batterie come km?
La durata delle batterie dipende da moltissimi fattori ed è condizionata dall’uso che si fa del mezzo; proprio per questo i cicli di ricarica non possono essere calcolati a tavolino. Detto ciò, le batterie permettono di percorrere decine di migliaia di km. Dopo anni e anni di utilizzo frequente e assiduo, perderanno un po’ di autonomia: rimarranno efficienti e funzionali, ma si dovranno ricaricare più spesso.
Posso ricaricare la batteria da qualsiasi presa elettrica?
Sì, la batteria agli ioni di litio Askoll si ricarica con facilità da qualsiasi presa elettrica e con una spesa di soli 30 centesimi (considerata la tariffa media notturna di 0,15 €/kWh). Basta ricaricarla direttamente dallo scooter oppure estrarla dal suo vano sottosella e collegarla al suo caricabatterie.
Quanto tempo ci vuole per caricare completamente la batteria di S1?
La batteria di S1 ci impiega circa 3 ore per passare da 0% a 100% di carica, grazie al potente carica batterie. Inoltre, non è necessario aspettare che sia completamente scarica per attaccarla alla corrente né che sia totalmente carica per staccarla; le ricariche parziali non comportano alcuna riduzione di performance del mezzo, in termini di coppia e velocità.
Quanto mi costa una ricarica della batteria di uno scooter S2?
Una ricarica completa dello scooter elettrico S2 costa 0,30 € (considerata la tariffa media notturna di 0,15 €/kWh).
Serve la patente per guidare uno scooter elettrico?
Si, tutti coloro che, maggiorenni e minorenni, intendono condurre un ciclomotore (modelli S1 ed S2) devono conseguire la patente di guida categoria AM, mentre se si intende condurre un motociclo (modello S3) è necessaria una patente di tipo A o B.
Per guidare gli scooter c'è obbligo di casco?
Sì, per guidare gli scooter elettrici è obbligatorio indossare un casco.
Con la bici si può andare nelle zone ZTL, con lo scooter si può?
La normativa relativa alla circolazione dei mezzi elettrici in ZTL varia di comune in comune: in alcuni casi si può circolare liberamente, in altri bisogna farne richiesta al comune, in altri ancora la circolazione è inibita (fortunatamente, si tratta di pochissimi casi). Ti consigliamo di rivolgerti al tuo comune: sapranno darti tutte le informazioni necessarie.
Gli scooter possono andare nel raccordo e in autostrada?
S1 ed S2 possono circolare solo nelle strade urbane. S3, invece, può viaggiare anche nelle strade extraurbane, tangenziali e autostrade escluse, quindi non può circolare nel raccordo di Roma ad esempio.
Per guidare gli scooter Askoll bisogna pagare l’assicurazione?
Sì, per guidare i nostri scooter è necessaria l'assicurazione, ma (sia per il loro essere elettrici, che per le partnership che abbiamo sottoscritto con Motoplatinum e UnipolSai Assicurazioni S.p.A.) ha un costo notevolmente inferiore rispetto a uno scooter endotermico. Inoltre, il bollo è gratis per 5 anni.
Il primo tagliando quando va fatto? A quanti km?
Il primo tagliando va fatto al raggiungimento di 1.000 km di percorrenza, poi si ripeterà con cadenza annuale o al raggiungimento dei successivi 1.000 km.
A chi mi posso rivolgere per l’assistenza del mio veicolo?
Nel nostro sito, alla voce punti vendita è possibile trovare l’elenco dei centri assistenza e scegliere quello più vicino alla tua residenza.
Biciclette elettriche
Che differenza c’è tra una e-bike e una bici a pedalata assistita?
E-Bikes è la denominazione più generica ed abituale per le biciclette elettriche. Il termine e-Bike comprende sia le biciclette elettriche a pedalata assistita che aiutano il guidatore a raggiungere una velocità massima di 25 km/h (dette anche Pedelec), sia quelle in cui l’aiuto del motore permette di arrivare fino a 45 km/h (dette anche S Pedelec). Alcuni usano il termine e-Bike solo nel senso più stretto indicando i veicoli in cui il funzionamento del motore è indipendente dall’azione sul pedale. La designazione corretta risulta però essere “Epac” (Electric pedal assisted cycle) che identifica univocamente le biciclette a pedalata assistita in conformità alla normativa EN 15194.


Quanti km posso fare con una ricarica?
Le bici elettriche Askoll permettono di viaggiare fino a 80 Km con una ricarica completa della batteria ed un livello di assistenza minimo.


Quanto tempo ci vuole per caricare completamente la batteria delle bici Askoll?
La batteria della bici elettrica ci impiega circa 5 ore per passare da 0% a 100% di carica ma non è necessario aspettare che sia completamente scarica per attaccarla alla corrente né che sia totalmente carica per staccarla: puoi caricarla anche giornalmente senza alcuna riduzione di performance del mezzo, come sei abituato a fare con il tuo smartphone!


Quanto mi costa un ciclo di ricarica?
Un ciclo di ricarica della batteria della bici elettrica costa appena 0,05 € (considerata la tariffa media notturna di 0,15 €/kWh).


Posso ricaricare la batteria da qualsiasi prese elettrica?
Si, le batterie agli ioni di litio Askoll posso essere comodamente ricaricate da qualsiasi presa elettrica domestica. Basta rimuovere la batteria (pesa meno di 3kg) e collegala alla rete. In poco tempo si ricaricherà, garantendo fino a 80 km di autonomia. Se si ha poco tempo a disposizione, è possibile ricaricarla anche solo parzialmente: 15 minuti di ricarica assicurano 5 km di percorrenza con il livello di assistenza 1.
Con le bici si può fare qualche km di strada in salita ?
Tutto dipende dalla pendenza e dalla lunghezza della salita. Le nostre bici a pedala assistita posso affrontare senza problemi pendenze dell'11%: ovviamente, più la pendenza è lunga, più l'autonomia si ridurrà.
Cosa mi garantisce la qualità della bici elettrica Askoll?
Le biciclette a pedalata assistita Askoll vantano tutti componenti di ottima qualità per garantire una sicura durata nel tempo. Inoltre le nostre e-bike sono marchiate CE e ottemperano alle normative: * EN14764 che regola i requisiti di sicurezza e metodi di prova "Biciclette da città e da trekking” ; * EN15194 che specifica i requisiti e i metodi di prova per sistemi di gestione della potenza motore, circuiti elettrici, incluso il sistema di ricarica; * EMC97/24/CEE Compatibilità elettromagnetica per veicoli 2 e 3 ruote e loro componenti; che prescrive che la parte elettrica-elettronica non emetta disturbi che possano alterare il funzionamento delle apparecchiature elettroniche circostanti.